Il sito Political24.it utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata, per rendere più agevole la navigazione,garantire la fruizione dei servizi e se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Ultime News:

Agenzia delle Dogane, Abramo: "Falcomatà sbaglia, Catanzaro non sottrae nulla a nessuno"

Dichiarazione del sindaco Sergio Abramo:

“Ho un profondo rispetto per le istituzioni dello Stato e per tale motivo sono certo che la formale decisione di istituire a Catanzaro la direzione interregionale Calabria-Basilicata non sarà modificata. Si è trattato di una scelta ponderata, seria, poggiata non solo sulla legge (che assegna tali direzioni ai Capoluoghi di Regione) ma soprattutto – come ho più volte ribadito – sul buon senso e sulla buona amministrazione. Catanzaro non solo è baricentrica rispetto all’ampio territorio da servire, ma è anche sede di tutti quegli uffici regionali con cui l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli deve quotidianamente interfacciarsi. Catanzaro non sottrae nulla a nessuno perché quella di Reggio Calabria non è mai stata una direzione regionale. Se il ministro Padoan ha chiesto chiarimenti all’Agenzia delle Dogane, avrà avuto i suoi motivi, ma non ho alcun dubbio che la decisione – come appena un mese fa mi ha confermato il direttore generale Kessler – sarà pienamente confermata. Non posso nascondere il mio rammarico per la posizione assunta dal sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà, a cui sono molto legato personalmente. La riapertura di antiche e ormai rimarginate ferite non giova a nessuno. Mi risulta che dalla nuova organizzazione delle Dogane – che sarà coordinata a diretta da Catanzaro – gli uffici di Reggio Calabria non saranno danneggiati, anzi saranno parallelamente potenziati. Dobbiamo dire basta alle polemiche di campanile e rispettare leggi ed istituzioni. Catanzaro non toglie niente a nessuno, ma deve esercitare fino in fondo le sue prerogative di Capoluogo della Regione nell’interesse di tutta la comunità calabrese. Su questo tema, fondamentale per lo sviluppo della Calabria, conto di coinvolgere al più presto tutta la deputazione parlamentare espressione della città e dell’area centrale, senza distinzione di schieramento”.