Il sito Political24.it utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata, per rendere più agevole la navigazione,garantire la fruizione dei servizi e se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Ultime News:

Invalidazione ecodistretto di Castrovillari, Parentela:"Una vittoria targata M5S"

"È una vittoria del M5s l’invalidazione del progetto di utilizzare il cementificio di Castrovillari (CS) per smaltire i rifiuti della provincia cosentina». È quanto afferma il deputato M5s Paolo Parentela, che aggiunge: "La notizia premia l’impegno di associazioni e comitati di quel territorio, che si erano battuti con determinazione per evitare che i comuni di Frascineto e Castrovillari fossero la destinazione dei rifiuti provenienti dall’intera provincia di Cosenza. La decisione di escludere questa ipotesi, è semplicemente buonsenso e non fa altro che confermare quanto il Piano Rifiuti regionale proposto da Oliverio e la sua giunta faccia acqua da tutte le parti. Il sito scelto non avrebbe concesso la necessaria sicurezza sotto l’aspetto geo-morfologico. Inoltre, avrebbe messo a serio rischio la produzione agroalimentare della zona tra le più fiorenti in Calabria anche sotto l’aspetto qualitativo, visto la presenza di numerosi prodotti con marchi di riconoscimento europeo".
Il Cinque Stelle continua: "Nei mesi scorsi avevo interrogato a riguardo i Ministri dell’ambiente e dell’agricoltura, per metterli al corrente dei danni che avrebbe provocato un sito di trattamento di rifiuti in un’area dove, oltre alle produzioni agroalimentari di qualità, insistono numerosi vincoli di carattere ambientale. Sono contento che il rischio sia finalmente scongiurato".
"Quando il M5s sarà al governo – conclude Parentela – verrà finalmente approvata la mia proposta di legge, che vieta la creazione di impianti inquinanti in prossimità di zone protette ed in cui vi sono produzioni agroalimentari biologiche. Sarà un primo importante passo per puntare ad uno sviluppo reale del territorio nel rispetto dell’ambiente e della salute dei cittadini".